Su Cosa Investire: consigli sui migliori investimenti

By | 6 agosto 2018

All’interno della guida di oggi cercheremo di capire nel migliore dei modi su Cosa Investire. Su cose investire oggi, ma anche in futuro? La domanda non è certamente facile, in quanto per rispondere è necessario considerare una serie di fattori, prima di tutto: si vuole investire a breve, medio o lungo termine.

Investire in maniera corretta

Ora che sai perché stai investendo e come iniziare, è il momento di approfondire e scegliere alcuni investimenti. Come avrai notato, ci sono diverse categorie di investimenti e molte di queste categorie hanno migliaia di scelte al loro interno. Quindi trovare quelli giusti per te non è certamente una cosa da poco.

Il singolo fattore più importante, di gran lunga, nella crescita della tua ricchezza a lungo termine, è il tasso di rendimento che ottieni sul tuo investimento. Ci sono volte, però, quando potresti aver bisogno di parcheggiare i tuoi soldi da qualche parte per un breve periodo, anche se non otterrai ritorni molto buoni. Ecco una sintesi dei più comuni veicoli di risparmio a breve termine:

Strumenti di risparmio a breve termine

Ci teniamo a specificare che per strumenti di risparmio si intende una metodologia d’investimento molto più sicura, ma che in realtà non riesce a soddisfare le esigente degli investitori in quanto si tratta di una tipologia d’investimento che consente di ottenere bassi rendimenti.

  • Conto di risparmio: spesso il primo prodotto bancario utilizzato dalle persone, i conti di risparmio consentono di ottenere una piccola somma di interessi, quindi sono un pò meglio di quel polveroso salvadanaio sul cassettone.
  • Fondi del mercato monetario: si tratta di un tipo di fondo comune specializzato che investe in obbligazioni a brevissimo termine. Diversamente dalla maggior parte dei fondi comuni di investimento, le azioni in un fondo del mercato monetario sono progettate per valere $ 1 in ogni momento. I fondi del mercato monetario di solito pagano tassi di interesse migliori di quelli di un normale conto di risparmio, ma sarà possibile guadagnare meno di quello che si potrebbe ottenere nei certificati di deposito.
  • Certificati di deposito (CD): si tratta di un deposito specializzato che viene effettuato presso una banca o un altro istituto finanziario. Il tasso di interesse sui CD è solitamente uguale a quello delle obbligazioni a breve o intermedio, a seconda della durata del CD. Gli interessi vengono pagati a intervalli regolari fino alla scadenza del CD, a quel punto si ottiene il denaro che si è originariamente depositato più i pagamenti degli interessi accumulati. I CD attraverso le banche sono solitamente assicurati fino a 100.000 euro.

Gli investitori sono parziali nell’investire in azioni, al contrario di altri veicoli di investimento a lungo termine, perché le azioni hanno storicamente offerto il rendimento più alto dei nostri soldi. Ecco i più comuni veicoli di investimento a lungo termine.

La migliore piattaforma attualmente esistente per gli investimenti a lungo termine è eToro: regolamentato, economico e sopratutto sicuro. Clicca qui per ottenere un conto di trading demo gratuito con eToro. >>

Veicoli di investimento a lungo termine

  • Obbligazioni: le obbligazioni sono disponibili in varie forme. Sono conosciuti come titoli “a reddito fisso” perché l’ammontare del reddito che l’obbligazione genera ogni anno è “fisso” o fissato, quando l’obbligazione viene venduta. Dal punto di vista dell’investitore, le obbligazioni sono simili ai CD, tranne che il governo o le società emettono loro, anziché le banche.
  • Azioni: le azioni sono un modo per le persone di possedere parti di attività commerciali. Una quota di azioni rappresenta una quota proporzionale di proprietà in un’azienda. Al variare del valore della società, il valore della quota in tale società sale e scende.
  • Fondi comuni: i fondi comuni sono un modo per gli investitori di mettere insieme i loro soldi per comprare azioni, obbligazioni o qualsiasi altra cosa che il gestore del fondo decide che valga la pena. Invece di gestire i tuoi soldi da soli, ti riveli la responsabilità di gestire quei soldi per un professionista. Sfortunatamente, la grande maggioranza di tali “professionisti” tende a sottoperformare gli indici di mercato.
  • Piani di pensionamento: un certo numero di piani speciali sono progettati per creare risparmi per la pensione, e molti di questi piani consentono di depositare denaro direttamente dal tuo stipendio prima che le tasse vengano addebitate. I datori di lavoro occasionalmente abbinano l’importo (o una percentuale di tale importo) che hai trattenuto dal tuo stipendio fino a una certa percentuale del tuo stipendio.

Alcuni di questi piani consentono di prelevare denaro in anticipo senza una penalità se vuoi comprare una casa o pagare per l’istruzione. Se i prelievi anticipati non vengono invece consentiti, potresti essere in grado di prendere in prestito denaro dal conto, o sottoscrivere prestiti garantiti a basso interesse con i tuoi risparmi di vecchiaia come garanzia. I tassi di rendimento variano su questi piani, a seconda di cosa si investe, dal momento che è possibile investire in azioni, obbligazioni, fondi comuni di investimento, CD o qualsiasi combinazione.

Investire in azioni

Vale la pena dare un’occhiata più da vicino alle azioni, perché storicamente hanno ottenuto rendimenti molto migliori rispetto alle obbligazioni e ad altri investimenti. In sostanza, il titolo consente di possedere una parte di un’azienda. Risalente alle società per azioni mutue olandesi del 16 ° secolo, il mercato azionario moderno esiste come un modo per gli imprenditori di finanziare le imprese utilizzando denaro raccolto dagli investitori. In cambio del ponying della pasta per finanziare la società, l’investitore diventa proprietario parziale della società. Tale proprietà è rappresentata da titoli finanziari, titoli o strumenti finanziari specializzati, che sono “garantiti” da un credito sui beni e sui profitti di una società.

Investire con i CFD in azioni, forex, criptovalute, materie prime

Attraverso i CFD è possibile investire in azioni, forex, criptovalute, materie prime e molto altro ancora.

l trading di CFD (abbreviazione di “Contract for Difference”) è un metodo che consente alle persone di negoziare e investire in un asset impegnandosi in un contratto tra loro e un broker, invece di aprire una posizione direttamente su un determinato mercato. Il trader e il broker concordano tra loro per replicare le condizioni di mercato e risolvere la differenza tra loro quando la posizione si chiude. Il trading di CFD offre molti vantaggi che non esistono nel trading diretto, come l’accesso ai mercati esteri, il leveraged trading, le posizioni short (SELL) per le attività che tradizionalmente non offrono questa opzione e altro.

Come funzionano i CFD?

Il trader sceglie un asset offerto come CFD dal broker. Potrebbe essere un titolo, un indice, una valuta o qualsiasi altra attività che il broker ha nella propria selezione.

Il trader apre la posizione e imposta parametri come se si tratti di una posizione long o short, leva, importo investito e altri parametri dipendenti dal broker.

I due si impegnano in un contratto, concordando quale sia il prezzo di apertura della posizione e se siano incluse o meno tasse aggiuntive (come le tariffe overnight).

La posizione viene aperta e rimane aperta fino a quando il trader decide di chiuderla o viene chiusa da un comando automatico, come il raggiungimento di un punto Stop Loss o Take Profit o la scadenza del contratto.
Se la posizione si chiude in profitto, il broker paga il trader. Se si chiude in perdita, il broker addebita al trader la differenza.

La migliore piattaforma attualmente esistente per i CFD è eToro: regolamentato, economico e sopratutto sicuro. Clicca qui per ottenere un conto di trading demo gratuito con eToro. >>