Monthly Archives: agosto 2018

Giocare in Borsa

Il mercato azionario può sembrare un processo molto lungo e laborioso da portare a termine. Tuttavia, è un processo molto efficiente che facilita l’acquisto e la vendita di titoli.

Grazie a vaste reti di computer, gran parte del trading viene fatto con un intervento umano minimo, se non nullo. Rende facile vendere 100 azioni così come vendere 10.000 azioni.

I seguenti paragrafi discutono alcune delle basi del trading di titoli, iniziando con “le basi”.

Forex Demo eToro

La piattaforma di trading eToro è una delle migliori forex demo attualmente disponibili, grazie alla grande tecnologia e funzionalità del broker leader nel social trading mondiale. Ricordiamo infatti a tutti che eToro mette a disposizione una piattaforma di trading demo speculare a quella reale, che consente di utilizzare social trading, copytrading e molto altro ancora con il conto virtuale.

Questo significa che è possibile copiare i professionisti del mercato forex non solo con il conto di trading reale, ma anche con il conto forex demo.

Un bel vantaggio, considerando che eToro è una delle poche piattaforme che sono sia regolamentate ed allo stesso tempo mette a disposizione soluzioni per generare rendite automatiche, come il copytrading. La soluzione adatta per i principianti, quindi.

Sono presenti numerose coppie forex, in totale 47. Lo spread parte da soltanto 1 pips per coppie come USDJPY.

Clicca qui per aprire un conto demo gratuito con eToro >

Nozioni di base sul trading

Azioni. Hai sempre sentito questa frase, anche se è sbagliata: non scambi titoli come le carte da baseball (ti scambierò 100 IBM per 100 Intels).

“Scambiare” significa comprare e vendere nel gergo dei mercati finanziari. Come un sistema che può ospitare un miliardo di azioni scambiate in un solo giorno di lavoro è un mistero per la maggior parte delle persone. Senza dubbio, i nostri mercati finanziari sono meraviglie dell’efficienza tecnologica.

Come sono fissati i prezzi delle azioni

Puoi leggere e ascoltare molte spiegazioni sui prezzi delle azioni e sul motivo per cui salgono e scendono come fanno. Sentirai parlare dell’influenza dei guadagni sui prezzi delle azioni o sull’economia o sul mercato del credito. Mentre tutti questi fattori determinano le variazioni dei prezzi, hanno un impatto diretto limitato sui prezzi. Ciò che questi e altri fattori fanno è modificare l’equilibrio tra offerta e domanda.

Acquisto alto, vendita bassa

Comprare basso e vendere alto (o sovrappeso) è la guida definitiva per investire in azioni di successo. È anche il contrario di ciò che fanno molti investitori.

Non è che gli investitori inizino a farlo, ma troppo spesso, usano il prezzo, e in particolare il movimento dei prezzi, come il loro unico segnale per comprare o vendere. Gli stock che sono saliti di recente, specialmente quelli con molta stampa, attirano spesso ancora più acquirenti. Ovviamente fa salire ancora di più il prezzo.

Comprendere le quotazioni di borsa

Investire è molto più di un gioco di numeri, ma non si può andare molto lontano dai numeri se si vuole capire cosa sta succedendo nel mercato o con il proprio capitale.

La quotazione del mercato azionario, che puoi trovare sul quotidiano o online, è la raccolta di numeri più semplice che i fornitori aggiornano regolarmente.

Capire l’offerta e chiedere i prezzi

Quando si tratta di acquistare e vendere azioni, le borse si comportano più come mercati delle pulci che come centri di sofisticazione finanziaria. Ecco perché è necessario capire l’offerta e chiedere i prezzi.

A differenza della maggior parte delle cose che comprate, sia il compratore che il venditore fissano i prezzi delle azioni. L’acquirente indica il prezzo che pagheranno per lo stock – questo è il prezzo dell’offerta.

Il venditore ha anche un prezzo – il prezzo richiesto.

Comprensione degli ordini

Sempre più investitori scelgono di utilizzare un broker basato su Internet per il loro trading, il che spesso significa che devono conoscere esattamente il tipo di ordine di acquisto o di vendita che desiderano inserire.

È possibile utilizzare una varietà di ordini di acquisto o di vendita per assumere un maggiore controllo sulla transazione rispetto a un semplice ordine di mercato. Alcuni ordini limitano la transazione in base al prezzo, mentre altri lo vincolano in base al tempo.

Utilizzo di trailing stop per proteggere i profitti azionari

I trailing stop, una forma di ordini stop-loss, possono anche proteggere un profitto e, se sei intelligente, seguire l’aumento del prezzo di un titolo. Lasciatemi spiegare.

Innanzitutto, una rapida recensione. Un ordine di stop loss collocato con il tuo broker è un modo per proteggersi da una perdita, nel caso in cui lo stock diminuisca. L’ordine stop-loss indica al tuo broker di vendere il titolo quando, e se, il titolo scende a un certo prezzo.

Comprensione degli ordini Stop Loss

Quando il fondo cade dal prezzo del tuo stock preferito, un ordine di stop loss su file con il tuo broker può aiutare ad alleviare il dolore.

Un ordine di stop loss ordina al tuo broker di vendere quando il prezzo raggiunge un certo punto. Lo scopo dello stop-loss è ovvio: vuoi uscire dal magazzino prima che cada ulteriormente.

Specialisti di mercato fanno il lavoro NYSE

Se la tua immagine di una borsa è una stanza cavernosa piena di gente con cappotti e gilet di un colore strano che girano nel caos apparente, devi pensare alla Borsa di New York.

Il NYSE è la più antica borsa principale negli Stati Uniti e quella che è sinonimo di Wall Street nella mente di molte persone.

Market Makers mantiene il ronzio del Nasdaq

Il Nasdaq è una borsa valori basata su computer in cui acquirenti e venditori si incontrano elettronicamente. Anche se i computer tengono traccia di tutti gli ordini, c’è ancora una presenza molto umana nel Nasdaq, e questo è il market maker. A differenza della Borsa di New York e di altre borse più piccole, non esiste un piano di negoziazione Nasdaq.

Non essere vittima di truffe trading

Non essere vittima di una truffa sugli investimenti. È più facie di quanto pensi che i criminali ti possano scartare dai tuoi sudati soldi se abbassi la guardia. Le truffe sugli investimenti si presentano in molte forme e Internet ha reso più facile e più veloce per questi avvoltoi nutrirsi di investitori tentati dalla possibilità di un “accordo interno”.

Principali borse mondiali

Sicuramente avrete sentito parlare prima d’ora della Borsa di New York (il NYSE o il NASDAQ) oppure della Borsa del Brasile, del Giappone e di molte altre ancora. Queste borse vengono infatti spesso menzionate all’interno dei telegiornali e quotidiani finanziari, in quanto su di loro gravitano gran parte dei trader.

Vediamo dunque insieme le Borse del Mondo più importanti. Prima di iniziare, vorremmo informarvi che la migliore piattaforma per investire nelle principali Borse Mondiale è eToro: un broker regolamentato, economico e sopratutto sicuro. Clicca qui per ottenere un conto di trading demo gratuito con eToro >>

Che cos’è la Borsa? Con il termine “Borsa” si intende tutti quei luoghi dove vengono effettuati scambi finanziari di svariate tipologie: obbligazioni, azioni, materie prime, oggi anche le criptovalute e molto altro ancora.

In pratica, possiamo dire che ogni singola borsa ha un indice azionario che risulta essere correlato ad essa. Questo indice include un certo numero di azioni, che risulta essere una media “ponderata” di ogni singolo titolo azionario contenuto in esso.

Se volessimo dunque fare un esempio, possiamo dunque dire che nel caso in cui andassimo in Inghilterra, precisamente a Londra, è possibile trovare l’indice della Borsa di Londra (che ha il nome ufficiale di London Stock Exchange, gruppo che tra l’altro possiede anche la Borsa Italiana di Milano).

L’indice in questione è il FTSE 100, dove con il termine FTSE si intende il Financial Times Stock Exchange. Mentre invece il numero 100 significa essenzialmente il numero di azioni che vengono considerate all’interno del calcolo del valore finale dell’indice.

Il numero di azioni che sono contenute all’interno di un indice non è mai il solito, ma può variare in base alla Borsa in questione.

Per esempio infatti, il Dax (indice tedesco) ha contenute all’interno di esso ben 30 azioni (DAX30) mentre invece quello Francese, il CAC ne contiene 40 di azioni (ed ha quindi il nome di CAC40).

Le Più Importanti Borse Mondiali

Quali sono dunque le più importanti Borse Mondiali attualmente esistenti? Vediamo dunque quali sono i centri borsistici presenti al mondo con il più grande giro d’affari attualmente registrato.

Possiamo iniziare affermando che le Borse con il più grande giro d’affari sono quelle presenti all’interno degli Stati Uniti, che occupano il primo posto sia per quanto riguarda la capitalizzazione e il giro d’affari annuale.

Borsa di New York

A New York sono presenti due principali mercati:

  • New York Exchange: il New York Stock Exchange è senza ombra di dubbio una delle borse più importanti al mondo, grazie alla sua capitalizzazione di 19.000 miliardi di dollari. Sono presenti ben tre indici, e si chiamano Dow Jones Industrial Average, NYSE Composite e S&P500.
  • NASDAQ: questo indice ha una capitalizzazione di mercato pari a 6,8 miliardi di dollari ed è la seconda al mondo.

Borsa di Londra

Borsa di Londra

Borsa di Londra

Dopo le due borse statunitensi, troviamo la Borsa di Londra. La Borsa presente in Gran Bretagna rappresenta senza dubbio il caposaldo europeo ed uno di quelli mondiali.

Per chi desidera dunque investire nella Borsa di Londra, consigliamo la piattaforma di trading eToro, il leader attualmente presente in Europa per il trading online sugli indici.

La Borsa Giapponese e Cinese

Al 4° e 5° posto in termini di capitalizzazione troviamo la borsa del Giappone, che ha sede a Tokyo. Quella della Cina ha invece sede a Shanghai.

Stiamo dunque parlando di 4,5 miliardi di dollari per il Giappone e 4 miliardi di dollari in termini di capitalizzazione per la Cina.

La Borsa di Tokyo e la Borsa di Shanghai sono due centri borsistici che negli ultimi anni hanno ricoperto un ruolo sempre più fondamentale all’interno dei mercati finanziari mondiali.

Gli indici di riferimento di questi Centri Borsistici sono il Nikkei e Topi per il Giappone, mentre per quanto concerne la borsa Cinese sono il SSE 50 e SSE Composite.

Borsa Hong Kong

Rimanendo in Asia, parlando invece di Hong Kong, possiamo trovare la sesta borsa al mondo in termini di capitalizzazione.

L’indice più importante è l’Hong Kong Stock Exchange, che ha sede ad Hong Kong. Si tratta dunque per la terza borsa in termini di capitalizzazione in Asia.

All’interno di questa Borsa possiamo trovare svariate aziende di Hong Kong ma anche della Cina, tra cui anche svariate aziende estere. L’indice più importante è l’Hang Seng.

La Borsa Europea, Euronext, si trova al settimo posto in termini di capitalizzazione. La Borsa Europea ha sede ad Parigi, Brussels, Londra, Lisbona ed Amsterdam.

Questa Borsa si specializza in particolar modo in bond, fondi, derivati, indici e materie prime.

All’interno di questa borsa, sono presenti moltissimi indici. Ecco i più importanti: AEX, BEL20, CAC40, PSI20, Euronext 100 e NEXT 150.

La Borsa Cinese di Shenzen

Shenzen è uno dei più grandi centri industriali della Cina, e al momento si trova all’ottavo posto tra le più grandi borse mondiali e la terza più grande borsa in Cina.

L’indice di riferimento di questa borsa è lo SZSE Component.

La Borsa Canadese a Toronto

All’interno della classifica mondiale delle più grandi borse attualmente attive, troviamo quella con sede a Toronto, Canada (TMX Group).

La capitalizzazione di mercato di questa borsa è all’incirca di 2 miliardi di dollari ed offre svariati mercati, tra cui equities, derivati e mercati dell’energia.

Sono presenti inoltre tre sottomercati: Toronto Stock Exchange, TSX Venture Exchange e Montreal Exchange.

Borsa Tedesca, Deutsche Börse

La Borsa di Germania si trova al decimo posto tra le più grandi borse mondiali. La sede della Borsa Tedesca ha sede a Francoforte, l’indice più importante del paese è il DAX30.

Come investire nelle Borse?

Come investire dunque all’interno delle Borse mondiali più importanti? I modi per farlo sono svariati, ma il migliore ed il più sicuro in assoluto è quello di utilizzare le piattaforme di trading per i CFD.

I CFD che consigliamo permettono prima di tutto di acquistare azioni, indici, ma anche materie prime, forex e molto altro ancora.

È possibile decidere di investire con soldi reali, oppure con soldi virtuali attraverso una piattaforma di trading virtuale. All’interno delle piattaforme di trading virtuali è possibile iniziare a commerciare senza rischiare di perdere soldi reali.

Aprire un conto di trading demo con una piattaforma CFD

La migliore piattaforma attualmente esistente per i CFD sugli indici all’interno delle principali borse mondiali è eToro: regolamentato, economico e sopratutto sicuro. Clicca qui per ottenere un conto di trading demo gratuito con eToro. >>

Indici eToro

Indici eToro

La piattaforma di trading eToro, regolamentata CySEC in Europa e registrata CONSOB in Italia, risulta essere la migliore attualmente esistente. Questa piattaforma di trading online consente di investire non solo all’interno delle principali borse mondiali (e quindi degli indici e delle azioni) ma anche all’interno dei mercati delle coppie di valute e le criptovalute.

Clicca qui per ottenere un conto di trading demo gratuito con eToro. >>

La piattaforma di trading di eToro, consente inoltre di copiare i migliori trader sulla scena attraverso un meccanismo chiamato “CopyTrading”, che consente di replicare con proporzione 1:1 i migliori trader presenti al mondo. Questo permette dunque a qualsiasi utente di creare un portafoglio d’investimenti diversificato che lavora da solo.

Clicca qui per ottenere un conto di trading demo gratuito con eToro. >>

È possibile registrarsi oggi a costo zero all’interno della piattaforma di trading eToro. Con questo broker è possibile iniziare con un conto demo gratuitamente senza obbligo di deposito e sopratutto senza fastidiosi call center che continuano a chiedere di investire all’interno della piattaforma. eToro è infatti una piattaforma leader mondiale, con più di 5 milioni di utenti registrati e con un giro d’affari di svariati milioni di euro ogni anno. Clicca qui per ottenere un conto di trading demo gratuito con eToro. >>

Migliori Robot Forex CFD Trading Online 2018

All’interno dell’articolo di oggi daremo uno sguardo ai Forex Robot, ovvero ai sistemi di trading online automatici che consentono essenzialmente di guadagnare senza troppi sforzi in automatico.

Che cos’è un Forex Robot

Un Forex Robot non è altro che un software di Forex Trading che automatizza le decisioni di trading. I robot di tipo “retail” più popolari in assoluto vengono solitamente progettati attraverso la piattaforma di trading denominata MetaTrader.

Questi robot vengono dunque eseguiti all’interno del software MetaTrader come “expert advisor” e possono essenzialmente fare qualsiasi cosa: possono fornire segnali di trading oppure possono anche arrivare a gestire la trade in totale automatismo.

Vantaggi e Svantaggi dei Robot di Trading Online

Se si ha una strategia di Forex, che risulta essere principalmente meccanica e non necessita di un sistema di “decision-making” troppo complesso, è possibile programmare un Forex Robot di Trading che risulterà essere in grado di fare trading essenzialmente 24 ore al giorno.

Sono molte le aziende che oggi creano e vendono forex Robots, ma è necessario fare prima di tutto grande attenzione se si ha intenzione di comprare un FOrex Robot. Se ne possono trovare moltissimi di dubbia qualità che consentono di diventare ricchi “istantaneamente”, facendo tantissime promesse ma poi scomparendo nel giro di pochissimi giorni.

La grandissima parte dei Forex Robot risultano non essere assolutamente profittevoli in alcun modo. È quindi di fondamentale importanza informarsi prima di acquistarne uno.

Come funziona il Trading Online

Al momento esistono due tipologie di Robot per il trading online automatico. La prima tipologia si occupa essenzialmente di analizzare i grafici e segnalare i momenti di entrata ed uscita dalle operazioni.

La seconda tipologia di Robot invece ha come obiettivo principale l’investimento al posto del trader. Nel primo caso possiamo dunque considerare la soluzione come un vero e proprio robot da scaricare e da installare, nel secondo caso si tratta quindi più di una soluzione per generare segnali di trading.

Dove ottenere questi segnali. Non tutti sono a conoscenza infatti che vi sono svariati broker, piattaforme di trading e società che offrono segnali di trading gratuitamente oppure a pagamento (di solito un abbonamento mensile).

Per quanto concerne i segnali di trading, così come nel primo caso di robot, ci verrà solamente segnalato sul nostro grafico quando è il momento di investire (ed ovviamente in che modalità) e quando è arrivata l’ora di chiudere la nostra posizione.

Robot Trading Online

Robot Trading Online

Nella seconda tipologia di robot invece non solo si riceveranno i segnali sul grafico, ma sarà anche il robot stesso ad aprire le posizioni in totale automatismo, “come per magia”.

In questo caso quindi sarà un software a gestire i propri soldi, in totale automatismo.

Vogliamo inoltre affermare è di solito personalizzabile: sarà possibile quindi modificare alcuni parametri come quelli qui riportati nell’elenco.

  • Asset da seguire e controllare per ricevere i segnali di trading;
  • Permettere al robot di investire per conto nostro o lasciare a noi la scelta di seguire i segnali ricevuti;
  • Perdita massima sostenibile dal robot in una sola giornata (raggiunta tale cifra il robot smetterà di operare);
  • Impostazioni relative ai livelli di Stop Loss e Take Profit per chiudere le posizioni;
  • Impostazioni relative alla sensibilità del robot (ovvero quanto segnali di trading ricevere);
  • Capitale da investire tramite il robot;
  • Quantità massima di operazioni giornaliere/segnali che si ricevono;

Possiamo quindi affermare che queste sono solo alcune delle imposizioni principali di un classico robot per il trading. Molto spesso, un robot potrà vantare di avere più di una strategia al suo interno da selezionare. I robot inoltre, non richiedono nessun pagamento mensile.

Robot Trading Forex e CFD

Adesso che abbiamo capito nel dettaglio il modo preciso in cui il trading automatico funziona nel dettaglio e che cos’è il robot per il trading online, è necessario spiegare nel dettaglio come va utilizzato.

Possiamo affermare che i segnali di trading possono essere utilizzati praticamente attraverso qualsiasi broker ed in qualsiasi settore del trading online (trading forex, trading CFD, trading azionario, etc…). È semplicemente necessario avere una piattaforma di trading e abbonarti al servizio di segnali (che verrano ricevuto direttamente sulla propria piattaforma).

Forex Robot Che Funzionano

Ci sono svariati robot di successo che funzionano molto bene, ma è necessario essere prima di tutto estremamente consapevoli del fatto le soluzioni di tipo regolamentate sono la migliore soluzione per cercare il Forex Robot più adatto per noi.

Solitamente, questi sistemi consentono di ottenere un vantaggio e gestiscono il rischio con grande successo. Sono meno su alti tassi di vincita e più su ridimensionamento della posizione e ridurre le perdite rapidamente.

Migliori Segnali Forex CFD

Fare trading con i segnali forex gratis è senza dubbio una grande opportunità, nel caso in cui i segnali utilizzati sono buoni. Di solito i segnali forex veramente affidabili sono molto costosi e i segnali gratuiti non risultano essere eccellente. C’è un’eccezione però: i segnali forex di 24option. Questo articolo è dedicato proprio ai segnali di 24option che sono completamente gratuiti (li puoi ottenere semplicemente cliccando qui) e hanno dimostrato nel tempo di funzionare davvero bere.

La piattaforma di trading online di 24Option risulta essere senza dubbio una delle più complete nel panorama mondiale. Risulta essere regolamentata sotto tutti gli aspetti, facile da utilizzare e sopratutto estremamente sicura. Con 24Option ci si può quindi fidare al 100% del proprio trading online e di una piattaforma di trading che è in grado di fornire i segnali di trading.

In questo caso, si tratta di un robot di trading semi-automatico: si riceveranno i segnali di trading e poi questi segnali dovranno essere applicati, aprendo posizioni manualmente all’interno dei mercati.

24option è uno dei migliori broker di CFD in assoluto: autorizzato CySEC e registrato CONSOB. Oltre a questo, offre un conto demo gratis per i suoi clienti, e soprattutto un servizio di segnali di trading disponibile per tutti gli iscritti. Questi segnali sono elaborati da alcuni dei migliori analisti finanziari a livello mondiale e hanno dimostrato nel tempo di essere veramente molto affidabili.

Apri un conto di trading gratis su 24option da questo link (clicca qui) ottieni in automatico i segnali di trading.

Su Cosa Investire: consigli sui migliori investimenti

All’interno della guida di oggi cercheremo di capire nel migliore dei modi su Cosa Investire. Su cose investire oggi, ma anche in futuro? La domanda non è certamente facile, in quanto per rispondere è necessario considerare una serie di fattori, prima di tutto: si vuole investire a breve, medio o lungo termine.

Investire in maniera corretta

Ora che sai perché stai investendo e come iniziare, è il momento di approfondire e scegliere alcuni investimenti. Come avrai notato, ci sono diverse categorie di investimenti e molte di queste categorie hanno migliaia di scelte al loro interno. Quindi trovare quelli giusti per te non è certamente una cosa da poco.

Il singolo fattore più importante, di gran lunga, nella crescita della tua ricchezza a lungo termine, è il tasso di rendimento che ottieni sul tuo investimento. Ci sono volte, però, quando potresti aver bisogno di parcheggiare i tuoi soldi da qualche parte per un breve periodo, anche se non otterrai ritorni molto buoni. Ecco una sintesi dei più comuni veicoli di risparmio a breve termine:

Strumenti di risparmio a breve termine

Ci teniamo a specificare che per strumenti di risparmio si intende una metodologia d’investimento molto più sicura, ma che in realtà non riesce a soddisfare le esigente degli investitori in quanto si tratta di una tipologia d’investimento che consente di ottenere bassi rendimenti.

  • Conto di risparmio: spesso il primo prodotto bancario utilizzato dalle persone, i conti di risparmio consentono di ottenere una piccola somma di interessi, quindi sono un pò meglio di quel polveroso salvadanaio sul cassettone.
  • Fondi del mercato monetario: si tratta di un tipo di fondo comune specializzato che investe in obbligazioni a brevissimo termine. Diversamente dalla maggior parte dei fondi comuni di investimento, le azioni in un fondo del mercato monetario sono progettate per valere $ 1 in ogni momento. I fondi del mercato monetario di solito pagano tassi di interesse migliori di quelli di un normale conto di risparmio, ma sarà possibile guadagnare meno di quello che si potrebbe ottenere nei certificati di deposito.
  • Certificati di deposito (CD): si tratta di un deposito specializzato che viene effettuato presso una banca o un altro istituto finanziario. Il tasso di interesse sui CD è solitamente uguale a quello delle obbligazioni a breve o intermedio, a seconda della durata del CD. Gli interessi vengono pagati a intervalli regolari fino alla scadenza del CD, a quel punto si ottiene il denaro che si è originariamente depositato più i pagamenti degli interessi accumulati. I CD attraverso le banche sono solitamente assicurati fino a 100.000 euro.

Gli investitori sono parziali nell’investire in azioni, al contrario di altri veicoli di investimento a lungo termine, perché le azioni hanno storicamente offerto il rendimento più alto dei nostri soldi. Ecco i più comuni veicoli di investimento a lungo termine.

La migliore piattaforma attualmente esistente per gli investimenti a lungo termine è eToro: regolamentato, economico e sopratutto sicuro. Clicca qui per ottenere un conto di trading demo gratuito con eToro. >>

Veicoli di investimento a lungo termine

  • Obbligazioni: le obbligazioni sono disponibili in varie forme. Sono conosciuti come titoli “a reddito fisso” perché l’ammontare del reddito che l’obbligazione genera ogni anno è “fisso” o fissato, quando l’obbligazione viene venduta. Dal punto di vista dell’investitore, le obbligazioni sono simili ai CD, tranne che il governo o le società emettono loro, anziché le banche.
  • Azioni: le azioni sono un modo per le persone di possedere parti di attività commerciali. Una quota di azioni rappresenta una quota proporzionale di proprietà in un’azienda. Al variare del valore della società, il valore della quota in tale società sale e scende.
  • Fondi comuni: i fondi comuni sono un modo per gli investitori di mettere insieme i loro soldi per comprare azioni, obbligazioni o qualsiasi altra cosa che il gestore del fondo decide che valga la pena. Invece di gestire i tuoi soldi da soli, ti riveli la responsabilità di gestire quei soldi per un professionista. Sfortunatamente, la grande maggioranza di tali “professionisti” tende a sottoperformare gli indici di mercato.
  • Piani di pensionamento: un certo numero di piani speciali sono progettati per creare risparmi per la pensione, e molti di questi piani consentono di depositare denaro direttamente dal tuo stipendio prima che le tasse vengano addebitate. I datori di lavoro occasionalmente abbinano l’importo (o una percentuale di tale importo) che hai trattenuto dal tuo stipendio fino a una certa percentuale del tuo stipendio.

Alcuni di questi piani consentono di prelevare denaro in anticipo senza una penalità se vuoi comprare una casa o pagare per l’istruzione. Se i prelievi anticipati non vengono invece consentiti, potresti essere in grado di prendere in prestito denaro dal conto, o sottoscrivere prestiti garantiti a basso interesse con i tuoi risparmi di vecchiaia come garanzia. I tassi di rendimento variano su questi piani, a seconda di cosa si investe, dal momento che è possibile investire in azioni, obbligazioni, fondi comuni di investimento, CD o qualsiasi combinazione.

Investire in azioni

Vale la pena dare un’occhiata più da vicino alle azioni, perché storicamente hanno ottenuto rendimenti molto migliori rispetto alle obbligazioni e ad altri investimenti. In sostanza, il titolo consente di possedere una parte di un’azienda. Risalente alle società per azioni mutue olandesi del 16 ° secolo, il mercato azionario moderno esiste come un modo per gli imprenditori di finanziare le imprese utilizzando denaro raccolto dagli investitori. In cambio del ponying della pasta per finanziare la società, l’investitore diventa proprietario parziale della società. Tale proprietà è rappresentata da titoli finanziari, titoli o strumenti finanziari specializzati, che sono “garantiti” da un credito sui beni e sui profitti di una società.

Investire con i CFD in azioni, forex, criptovalute, materie prime

Attraverso i CFD è possibile investire in azioni, forex, criptovalute, materie prime e molto altro ancora.

l trading di CFD (abbreviazione di “Contract for Difference”) è un metodo che consente alle persone di negoziare e investire in un asset impegnandosi in un contratto tra loro e un broker, invece di aprire una posizione direttamente su un determinato mercato. Il trader e il broker concordano tra loro per replicare le condizioni di mercato e risolvere la differenza tra loro quando la posizione si chiude. Il trading di CFD offre molti vantaggi che non esistono nel trading diretto, come l’accesso ai mercati esteri, il leveraged trading, le posizioni short (SELL) per le attività che tradizionalmente non offrono questa opzione e altro.

Come funzionano i CFD?

Il trader sceglie un asset offerto come CFD dal broker. Potrebbe essere un titolo, un indice, una valuta o qualsiasi altra attività che il broker ha nella propria selezione.

Il trader apre la posizione e imposta parametri come se si tratti di una posizione long o short, leva, importo investito e altri parametri dipendenti dal broker.

I due si impegnano in un contratto, concordando quale sia il prezzo di apertura della posizione e se siano incluse o meno tasse aggiuntive (come le tariffe overnight).

La posizione viene aperta e rimane aperta fino a quando il trader decide di chiuderla o viene chiusa da un comando automatico, come il raggiungimento di un punto Stop Loss o Take Profit o la scadenza del contratto.
Se la posizione si chiude in profitto, il broker paga il trader. Se si chiude in perdita, il broker addebita al trader la differenza.

La migliore piattaforma attualmente esistente per i CFD è eToro: regolamentato, economico e sopratutto sicuro. Clicca qui per ottenere un conto di trading demo gratuito con eToro. >>

Crypto Trader System: cos’è e come funziona, truffa?

Con la mini-guida di oggi parleremo del metodo “Crypto Trader System“, cercando di capire prima di tutto che cos’è e come funziona, analizzando quindi la soluzione in questione approfonditamente. Continua a leggere qua sotto per saperne di più su questo metodo.

Continue reading