Piccoli investimenti: come farli e perché?

By | 31 luglio 2018

Investire attraverso piccole somme online, è possibile? Iniziamo subito dicendo che da ormai circa 10-15 anni (grazie al trading online) non è più obbligatorio avere migliaia e migliaia di euro per investire il proprio denaro in qualcosa che ci porti all’interno di un profitto più stabile e più duraturo nel tempo, nonostante l’investimento risulti estremamente più sicuro grazie alla quantità di investimento più piccola del solito.

Oggi è possibile fare dei piccolissimi investimenti redditizi, che consentono di ottenere un ottimo guadagno senza troppo rischio.

È dunque senza ombra di dubbio fondamentale decidere a priori per quale tipologia di investimento si desidera optare: lungo termine, medio termine o breve termine? Tutto dipende quindi dalla finestra di investimento che si desidera scegliere.

All’interno di questa nostra mini-guida di forniremo tutti i consigli necessari per investire delle somme estremamente piccole ottenendo dunque un ottimo guadagno senza rischiare troppi fondi.

Ti consigliamo di leggere anche le nostre guide e news dei mesi e settimane precedenti, in modo da avere un’idea su tutte le novità provenienti dal mondo della finanza, economia e trading online. All’interno di Pensieri di Integrazione puoi trovare tutto quello che c’è da sapere sui Piccoli Investimenti.

Molto spesso è quindi possibile decidere ancora prima se si desidera scegliere un investimento a lungo termine oppure un’altro a breve termine. Tutto dipende in base a quanto tempo si desidera “bloccare” il proprio investimento.

Come abbiamo affermato, all’interno di questo post ti forniremo in tempo reale tutti i consigli che sono necessari per investire somme molto basse senza andare a rischiare di perdere troppi fondi.

Tuttavia, non vogliamo prima di tutto parlare soltanto di trading online (non vogliamo essere di parte, pubblicizzando solo quello che a noi piace di più) ma invece preferiremmo illustrare tutti i modi che ci sono per investire piccole somme, parlando anche di tutti quegli investimenti denominati “classici” come i conti deposito, buoni fruttiferi etc. Vediamo tutti questi metodi, parlando sia dei più classici ma anche di quelli più nuovi.

Conti di Deposito

Quando si parla dei conti deposito, si intende l’investimento bancario per eccellenza degli italiani, che ad oggi è rappresentato dai conti deposito. Si tratta al momento una prospettiva solida e affidabile, alquanto relativamente dato che ad oggi i depositi sono coperti dal fondo interbancario di tutela fino a 100.000 euro, quindi si può stare relativamente tranquilli circa la possibilità di non vedere andato perso tutto il proprio denaro.

Possiamo infatti affermare che il limite dei Conti Deposito è proprio quello dei guadagni troppi bassi, dovuti principalmente al fatto che i tassi d’interesse interbancari sono praticamente molto bassi.

Gli istituti bancari hanno infatti messo in pratica delle manovre di quantitative easing da parte della BCE. Tutto il mercato risente quindi in maniera estremamente alta di questo, e ciò ha portato anche i titoli di stato a pagare molto poco.

Solitamente, le banche offrono un 1,5% annuo, quindi tramite un investimento di 10 mila euro si ottengono 150 euro di interessi, che tolte le varie tasse diventano praticamente 111 euro.

Investire con piccole somme all’interno dei Conti Deposito è quindi errato, in quanto si tratta di un investimento migliore per chi ha molti fondi da investire.

Titoli di Stato

Passiamo quindi ad un’altra modalità di investimento, che è rappresentata dai Titoli di Stato. Si tratta dunque di uno degli investimenti più sicuri in assoluto, dove è possibile trovare quindi i buoni ordinari del tesoro, che vengono rappresentati dalla sigla BOT.

Questa tipologia di investimento viene rappresentata da un buono che viene direttamente garantito dallo stato italiano, per poi consentire di recuperare i soldi investiti durante la scadenza, così come gli interessi che sono stati maturati.

I buoni, vengono ovviamente garantiti dallo stato e anche dall’Unione Europea sotto certi versi. Questo vuol dire che nel caso in cui lo stato dovesse fallire, sarà possibile inoltre avere il denaro completamente rimborsato direttamente dall’Unione Europea.

Con questa tipologia di investimento possiamo affermare che come per i conti deposito, non ne vale praticamente la pena. I tassi sono infatti ancora ai minimi storici, e soltanto se si vuole proteggere una cifra molto grande questo potrebbe essere un investimento molto buono.

Social Trading

Fare trading online è senza ombra di dubbio un’attività che rischia di essere estremamente rischiosa, sopratutto se non si ha moltissima esperienza all’interno dei mercati finanziari.

Il rischio di perdere molti soldi senza neanche accorgersene è senza dubbio molto alto, in quanto se non si ha esperienza e si inizia subito ad investire soldi veri, è molto facile perdere molti fondi.

Però rappresenta, al momento, una delle soluzioni migliori per far crescere il tuo capitale velocemente se sai come muoverti.

Per esempio, il mercato delle valute può offrire prospettive davvero incredibili, soprattutto a chi conosce le giuste strategie per partire anche con piccoli investimenti.

Tuttavia, per fare in modo che questi investimenti possano rivelarsi degli investimenti redditizi, è prima di tuto necessario iniziare ad educarsi all’interno dei mercati finanziari, iniziando inoltre a capire come ottenere una proporzione di rischio/rendimento soddisfacente.

Per proporzione di rischio/rendimento si intende quanto si vuole rischiare aprendo una posizione per guadagnare una somma di denaro.

Ad esempio, con il rischio rendimento di 1:2 si rischia 1 per guadagnare 2. Questo significa che si rischia ad esempio 100 euro per guadagnare 200 euro (il doppio).

Questo valore può essere facilmente impostato grazie allo stop loss (il valore dove il quale la posizione si chiuderà automaticamente una volta raggiunto un dato livello negativo) e take profit (il valore dove il quale la posizione si chiuderà automaticamente una volta raggiunto un dato livello positivo).

Oltre a questi concetti, ne sono presenti molti altri ancora. I mercati dove investire piccole somme nel trading online sono senza dubbio moltissimi, e ad oggi il modo migliore per organizzarsi anche se non si ha esperienza è quello di utilizzare una piattaforma di trading online che consenta di copiare i migliori.

La soluzione migliore è il social trading. Piattaforme come eToro, leader mondiale con oltre 1 milione di iscritti, mettono in contatto gli investitori professionisti e quelli non esperti promettendo a questi ultimi di seguire la strategia vincente dei migliori.

Clicca qui per iniziare ad investire con eToro aprendo un conto di trading gratis >>

eToro

eToro

Con il termine di copytrading, infatti, vede due tipologie di soggetti:

Migliori trader, chiamati anche popular investor che fanno trading attraverso la piattaforma per effettuare le loro operazioni;
Investitori non professionisti che hanno la possibilità di scegliere il popular investor di riferimento e copiarne dunque la strategia.
All’interno di eToro è possibile dunque non solo entrare all’elenco dei migliori trader italiani e mondiale ma si possono anche ordinare sulla base di due criteri:

eToro (clicca qua per leggere la recensione) viene quindi denominato come metodo di investimento di tipo “Win Win” per tutte quelle persone che si avvicinano per la prima volta al mondo degli investimenti di tipo finanziario. Se si desidera investire una piccola cifra con la speranza di ottenere quindi dei guadagni superiori rispetto a quelli tradizionali, questa è senza ombra di dubbio una delle soluzioni più valide per investire online.

Clicca qui per iniziare ad investire con eToro aprendo un conto di trading gratis >>