Sigarette al mentolo, anche l’Ottawa, in Canada, ne vieta la vendita

By | 30 Aprile 2016

Il governo federale dello stato di Ottawa, in Canada, ha deciso di vietare la vendita di sigarette al mentolo a causa del forte richiamo che hanno sui giovani. Già in cinque province del Canada – Alberta, Ontario, Quebec, New Brunswick e Nuova Scozia – è vietata la vendita di sigarette al mentolo, l’Ottawa non fa che seguire il trend del resto della nazione.
Le sigarette al mentolo non sono affatto un prodotto nuovo, sono forse tornate adesso molto in voga, ma sono state inventate negli anni 1960.

Decine di migliaia di canadesi ogni anno muoiono a causa di malattie legate al fumo e gli studi hanno dimostrato che prima si inizia a fumare, maggiore è il rischio di morte prematura,” ha dichiarato ministro della Sanità. “Vietando l’aroma al mentolo, che è dimostrato essere popolare tra le persone al di sotto dei 25 anni, siamo in grado di contribuire a distogliere i giovani dall’avere esperienze con il tabacco, in primo luogo.
Un sondaggio sul fumo realizzato nel 2012 ha trovato che il 37 per cento dei giovani fumatori aveva fumato una sigaretta al mentolo negli ultimi 30 giorni. Mentre nel 2014, i prodotti a base di tabacco mentolo costituivano quasi il cinque per cento del mercato totale del tabacco; le sigarette al mentolo costituivano addirittura il 98 per cento delle vendite totali.

Rob Cunningham del Canadian Cancer Society sostiene che il mentolo non serve ad altro che a mascherare il gusto spesso forte del tabacco ai nuovi fumatori.
Rende più facile per i ragazzi sperimentarlo e diventare dipendenti e funziona un po’ come un’anestetico locale.
Non c’è assolutamente alcun motivo per cui un prodotto cancerogeno da dipendenza come le sigarette avrebbe dovuto essere aromatizzato per rendere un sapore migliore. E di conseguenza vietare il mentolo è assolutamente la cosa giusta da fare“.
Health Canada dice che l’uso del tabacco è la principale causa di morte evitabile nel paese, responsabile ogni anno di oltre 37.000 morti, con un costo per il sistema sanitario che supera 4,4 miliardi di dollari canadesi