Una fuga di petrolio e un enorme incendio distruggono una città canadese

By | 5 Maggio 2016

Una macchia di petrolio ha costretto tutti gli abitanti di Fort McMurray, 88.000 persone circa, ad abbandonare la città petrolifera canadese nello stato dell’Alberta. L’incendio propagatosi dalla fuoriuscita del petrolio ha già bruciato 1.600 strutture e alimentato dal vento si allarga sempre più e minaccia di espandersi anche all’aeroporto cittadino
L’incendio ha già preso il sopravvento in diversi quartieri della città, e le fiamme hanno distrutto migliaia di case nel cuore della regione di sabbie bituminose del Canada.
In conseguenza del tragico situazione, ormai fuori controllo, l’Alberta ha dichiarato lo stato emergenza, per quello che si preannuncia essere il più costoso disastro naturale della storia del Canada.
Il primo ministro Justin Trudeau ha detto che il’esercito è pronto ad intervenire schierando gli aerei dell’aeronautica, se necessario.

I funzionari di Fort McMurray hanno emesso un’ordine di evacuazione obbligatorio tutti i centri prossimi alla città: l’Anzac, Gregoire Lake Estates e la comunità di First Nation, che si trova a circa 50 chilometri a sud di Fort McMurray.
Anche il centro operativo di emergenza è stato evacuato per la seconda volta in meno di un giorno dal momento che le fiamme si spingono sempre più inarrestate verso sud. I funzionari del centro ha fatto sapere tramite un tweet che i nuovo centro operativo è stato piazzato nella città di Lac La Biche, circa 250 chilometri a sud di Anzac.
Le autorità hanno detto che non ci sono state vittime a causa della fiammata in sé, ma decessi sono stati segnalati a causa di qualche incidente in tra gli sfollati, forse dettati proprio dalla situazione di panico.

Le decine di Migliaia di sfollati si sono accampati nelle arene, negli stadi, nelle piste di hockey e nei grandi campi di lavoro di petrolio. Alcuni tratti delle principali strada pubblica sono stata trasformata in campeggi improvvisati. Il problema maggiore adesso e dare cibo e ricetto a tutti.

C’è la possibilità che possiamo perdere gran parte della città“, ha detto Scott lungo, un funzionario dell’agenzia di gestione delle emergenze dello Stato di Alberta.
Ci sono certamente aree all’interno della città che non sono state bruciate, ma questo fuoco le cercherà e se le troverà e vorrà prendersi anche loro“, ha detto Darby Allen, capo dei vigili del fuoco Fort McMurray.