Investire in Borsa: Come investire in Borsa e Dove investire in Borsa

By | 6 novembre 2017

Investire in Borsa è la la chiave di volta per tutte quelle persone che desiderano finalmente ottenere la tanto desiderata libertà finanziaria. Investire in Borsa può dare svariate soddisfazioni, ma per farlo correttamente è prima di tutto necessario avere delle determinate conoscenze.

Ad esempio, è necessario avere degli strumenti e delle strategie per poter iniziare a fare trading online nel migliore dei modi. Ma iniziamo con ordine: perché le persone iniziano a fare trading online?

Le persone iniziano a fare trading online perché vogliono prima di tutto far lavorare i propri soldi, per guadagnare senza ovviamente sudare, per sentirsi dei professionisti dei mercati finanziari, per mettersi alla prova.

I motivi per chi inizia a fare trading online sono quindi svariati, ma qualsiasi sia il motivo è prima di tutto estremamente importante sapere che non è certamente un’avventura adatta per tutti.

È necessario infatti, prima di tutto, mettersi bene in testa che è estremamente errato pensare di investire a casaccio.

Investire in Borsa (come investire in Borsa, Dove investire in Borsa)

Investire in Borsa (come investire in Borsa, Dove investire in Borsa)

Che cos’è la Borsa

Come abbiamo visto, per investire in Borsa servono svariate conoscenze. Prima di tutto è di fondamentale importanza capire cos’è e come funziona la Borsa Valori. La Borsa Valori è prima di tutto un mercato regolamentato ed organizzato dove all’interno è possibile comprare e vendere strumenti finanziari e valute di svariate tipologie.

Gli strumenti finanziari oppure i titoli sono: le azioni, obbligazioni, forex e molto altro ancora. Le obbligazioni rappresentano i debiti delle aziende, mentre le azioni sono delle quote di capitale dell’azienda (dei piccoli pezzi dell’azienda). Importanti anche gli ETF, che rappresentano quote di fondi scambiabili proprio come se fossero delle azioni.

La borsa valori non è un luogo fisico, ma un sistema che risulta essere centralizzato al quale sono collegati terminali (gli intermediari finanziari). Tutte le persone che desiderano investire all’interno di una borsa, devono necessariamente utilizzare un intermediario finanziario.

Questo significa che lo scopo finale della borsa è quello di collegare i potenziali investitori con le aziende che necessitano di fondi per continuare il proprio business.

Indici di Borsa

Gli indici di Borsa sono uno degli strumenti d’investimento più comuni per chi investe all’interno della borsa. Si tratta di medie ponderate di una serie di titoli che vengono trattati in borsa.

Un indice è estremamente utile in quanto consente di capire perfettamente l’andamento di un mercato oppure di una piccola parte, e consente di capire come stanno andando le cose in pochissimo tempo. Gli indici di borsa sono anche un punto di riferimento per capire i risultati di una strategia oppure della composizione di un portafoglio.

Gli indici possono venire chiamati anche “benchmark”. Gli indici più importanti in assoluto che vengono ogni giorno seguiti dai trader e che quindi forniscono un’influenza pesantissima nella finanza di tutto il mondo.

Gli indici più importanti da seguire sono il Dow Jones, NASDAQ e S&P500.

Il Dow Jones Industrial Average fu inventato da Charles Dow nel 1896. Ad oggi è composto da 30 titoli ad alta capitalizzazione.

S&P500 venne creato nel 1957 da Standard & Poor’s, una delle aziende di rating più grandi in assoluto in tutto il mondo. L’indice è essenzialmente costituito dalle 500 aziende USA con la più grande capitalizzazione quotate al NYSE, NASDAQ ed ASE.

Se vogliamo invece utilizzare un esempio italiano, possiamo fare il nome dell’FTSE MIB, che risulta essere l’indice azionario più importante in tutta italia. Si tratta di un indice che è composto dalle 40 aziende italiane con la più grande capitalizzazione.

Che vuol dire “Quotazione in Borsa”

Con il termine quotazione in borsa si intende l’offerta al pubblico da parte degli investitori dei titoli di un’azienda che vuole quotarsi in borsa, ovvero vuole avere i propri titoli che vengono trattati sul mercato.

Si tratta di un’operazione estremamente complessa per un’azienda, che di solito viene fatta con l’aiuto di una banca d’investimento.

Solitamente, quando avviene una quotazione in borsa, questa può avvenire in svariate modalità, anche se la più conosciuta è l’offerta pubblica iniziale di aziende che si sono appena quotate in borsa e che stanno quindi cercando nuovi investitori.

Come investire in Borsa: consigli utili

Le strategie per investire in Borsa sono svariate e sono state create per investire con metodo all’interno dei mercati finanziari.

Prima ancora di investire in borsa è sufficiente conoscere una serie regole di finanza importanti, come ad esempio la teoria dei giochi. Con la teoria dei giochi, è importantissimo conoscere che è necessario seguire alcune precise linee d’azione per arrivare a determinati obiettivi.

La teoria dei giochi, insieme alla statistica, consente a chi vuole investire con successo all’interno dei mercati finanziari di aumentare subito le proprie possibilità di successo.

Non è possibile guadagnare tanto rischiando poco

Chi pensa di poter guadagnare cifre immense senza rischiare, semplicemente non conosce il trading online. È prima di tutto necessario prima definire i propri obiettivi: come il quantitativo che si desidera investire e il rendimento desiderato.

È inoltre estremamente importante tenere sotto grande osservazione l’imprevisto. È prima di tutto necessario investire soltanto il denaro che ci si può permettere di perdere. Mai investire più di quanto si è disposti a perdere.

Per investire in Borsa è necessario conoscere delle tecniche di analisi per capire in che direzione investire all’interno dei mercati: al rialzo oppure al ribasso.

L’analisi tecnica si basa sullo studio dell’andamento dei prezzi sul grafico, considerando che tutti i dati che sono a disposizione su una azienda vengono riflessi all’interno della valutazione di mercato.

L’analisi fondamentale si basa invece sullo studio dell’azienda e del suo mercato di riferimento. E quindi sui dati di bilancio, sulle capacità e credibilità del management, sulle tendenze dello specifico settore in cui l’azienda opera.

Come si investe in borsa

Le modalità per investire all’interno della borsa sono certamente svariate, ma è comunque certo che serve sempre un intermediario.

È possibile investire con un broker di trading online, che solitamente offre i CFD (contratti per differenza) i quali consentono di investire direttamente al rialzo oppure al ribasso senza alcun tipo di commissioni su qualsiasi mercato finanziario direttamente con il proprio computer. Ecco i migliori broker regolamentati che consigliamo:

Notifiche di trading gratuite 250 € Iscriviti
Deposito minimo 10 euro 10 € Iscriviti
Social Trading 100 € Iscriviti
Customer Service 100 € Iscriviti

È possibile investire in borsa anche direttamente con la propria banca, tramite i servizi di home banking che mettono a disposizione svariate possibilità di investire in borsa.

Il conto titoli è un conto collegato al proprio conto corrente che consente di trasferire i fondi all’interno di un conto corrente. Il trading con un conto titoli potrebbe risultare tuttavia estremamente oneroso, a causa delle alte commissioni applicate sul trading.

Con le conoscenze giuste, sarà possibile investire in borsa in una modalità estremamente semplice: si possono guadagnare molti soldi e se ci si prepara in maniera adeguata i risultati arrivano sicuramente.