Game of Thrones puntata 1, stagione 6, il segreto di Melisandre

By | 26 Aprile 2016

La Donna in Rosso‘ prima puntata che ha aperto la stagione 6 di Game of Thrones si è conclusa con un finale piuttosto insolito e inquietante, che ha lasciato molti tutti noi con una sola domanda in testa: cosa mai avrà voluto dire?
Gli ultimi minuti della puntata sono tutti dedicati alla misterioso Melisandre (Carice van Houten), ‘La donna in Rosso’, per l’appunto, che da sola, nella stanza che prima era del capitano dei Guardiani della Notte, Jon Snow, si prepara per andare a letto. Già la scena è di per sé insolita: perché riprendere una maga mentre compie un gesto tanto comune? Ma come se non bastasse in quella piccola stanza del Castello Nero, illuminata appena dal camino, Melisandre, dopo essersi spogliata di tutto quello che indossa, compresa anche una collana contenente un grande gioiello rosso (per un attimo emette una flebile luce), si trasforma in una vecchia debole e malconcia i cui anni sono imprecisati.
Tutti siamo rimasti perplessi da questa scena e dal suo significato e nulla ci può più aiutare, dal momento che la sesta stagione di Game of Thrones – per ovvie ragioni di marketing – si è spinta oltre i romanzi attualmente pubblicati di George R.R. Martin. Ci troviamo quindi n un territorio del tutto inesplorato. Dove solo le congetture possono aiutarci.

Il segreto di Melisandre

Melisandre sembra essere una donna molto vecchia in realtà, che si mantiene giovane e affascinante grazie ai suoi poteri magici, o allo stesso gioiello. Ma per quale motivo mostrare la trasformazione di una dei seguaci dei Guardiani della Luce? Qual è lo scopo di questa debolezza nascosta – se si tratta di una debolezza. Melisandre sembra profondamente addolorata per la morte di Jon Snow, ‘l’ho visto avvolto nelle fiamme, combattere a Grande Inverno‘, dice la Donna in Rosso, guardando il corpo senza vita di Jon Snow.
Sembra ora che tutte le sue azioni fallite, l’appoggio offerto a Stannis Baratheon e quello a Jon Snow, l’abbiano portata a mettere in discussione il suo potere e la capacità di profetizzare il futuro. Lei si trova al punto più basso della sua esistenza, si guarda allo specchio e vede il suo vero io: una donna fragile e vulnerabile.
Che sia tutto una metafora o c’è dell’altro? L’obiettivo degli sceneggiatori è davvero quello di concentrarsi sui fallimenti di Melisandre, un personaggio marginale della storia?
Melisandre sta davvero perdendo i suoi poteri o forse li sta raccogliendo per prepararsi ad una sfida ancora più ardua?

Il particolare della macchia di sangue lasciata dal corpo di Jon Snow

Una piccola nota. Quando sir Davos fa sollevare il corpo di Jon Snow da terra ecco che la sua attenzione viene catturata dalla macchia di sangue lasciata sulla nave. La telecamera indugia per qualche istante sul quel particolare, come se volesse dirci dell’altro, quel rosso che richiama alla mente la stessa sacerdotessa. Quella breve inquadratura sembra volerci dire molto di più di quanto non faccia all’apparenza.

L’inganno sta alla base di tutto, Melisandre si mostra in realtà quello che non è… E’ possibile forse che tutto ciò che abbiamo visto finora (nella serie) non è affatto la verità. Melisandre, vecchia di parecchi secoli è in grado di ingannare anche la morte, chissà quale sarà la sua prossima mossa.